PRESENZA AMICA: ACCANTO AI VULNERABILI

PRESENZA AMICA: ACCANTO AI VULNERABILI. SOSTIENI IL PROGETTO “ANCORA INSIEME CON PRESENZA AMICA”

CON IL TUO DONO PRESENZA AMICA TORNA ACCANTO AI VULNERABILI: ATTIVIAMO SUBITO  IL VIDEO CONTATTO AL DOMICILIO E IN HOSPICE TRA I NOSTRI 80 VOLONTARI, LE PERSONE MALATE ED I FAMILIARI CHE STANNO VIVENDO DA SOLI LA FASE AVANZATA E FINALE DI MALATTIA.

DA 25 ANNI DICIAMO GRAZIE AI NOSTRI VOLONTARI, OGGI ABBIAMO BISOGNO DI DIRE GRAZIE ANCHE A TE
       dona qui 
https:/www.presenzamica.it/dona-ora/

Gli 80 Volontari di Presenza Amica, formati e supervisionati da un team di medici specialisti in cure palliative, chirurgia e medicina, sono disponibili 7 giorni su 7 per una relazione d’aiuto alle famiglie e ai malati in fase avanzata di malattia. Proprio in  questa situazione di emergenza e in cui c’è maggior bisogno,la Presenza Amica non è più possibile.

Il tuo dono diventa relazione empatica

Per  continuare ad esserci, abbiamo la necessità di attivare 40 video contatti “volontario-paziente-care giver” per i quali servono tablet, speciali supporti e abbonamenti gratuiti per malati e famiglie. Per questo chiediamo un supporto economico: solo così i Volontari potranno assicurare tutti i giorni e gratuitamente la loro presenza “da remoto, ma sempre vicini” con lo sguardo, con parole di conforto e di consiglio e, se opportuno, solo con un silenzio abitato.

Questi momenti di incontro e supporto saranno di grande aiuto non solo ai malati ma anche ai famigliari.

Il tempo del lockdown si allunga, la solitudine aumenta

In questa fase emergenziale di epidemia da Corona virus, purtroppo ancora lunga, non permettiamo che il necessario distanziamento sociale diventi isolamento ed abbandono. Utilizziamo il volontariato e la tecnologia.

Il Presidente Furio Zucco, medico rianimatore e palliativista, da sempre al fianco delle Istituzioni, lancia un appello:

Non abbiamo mai lasciato sole le persone che stanno vivendo l’ultimo tratto della vita e non intendiamo farlo ora, ma abbiamo urgente necessità di contributi economici per rispondere al bisogno delle persone malate e dei loro familiari riattivando i nostri Volontari.

Chiediamo un supporto immediato da parte della società civile per poter avviare il Progetto entro i primi giorni di aprile: riceviamo continue richieste di intervento cui non possiamo rispondere se non con l’aiuto della collettività.

Accanto al domicilio e in Hospice

Il supporto di Presenza Amica sarà rivolto, oltre che ai malati presso il proprio domicilio, anche alle persone ricoverate in 2 Hospice, quello dell’Ospedale di Garbagnate Milanese (ASST Rhodense) e quello della Fondazione Don Gnocchi – Istituto Palazzolo di Milano, ad integrazione e completamento dell’attività delle équipe sanitarie.

Dona ora: PRESENZA AMICA TORNA ACCANTO AI VULNERABILI. Adesso.

Contatti: Chiara Caraffa (Direttore Generale) 331 1908 781 – direzione@presenzamicaonlus.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Leggi altri articoli

Reimagine Life, Loss & Love

Reimagine Life, Loss & Love

Our commitment continues also at an international level: we promote seminars, conversations and workshops that accompany the path of awareness. Their hallmark is relationships, which we consider central in every moment of life.

Leggi tutto »
A VOICE. The experience of nurses during COVID-19

A VOICE. NURSES DURING COVID-19

We are here to Reimagine the collective idea of nurses during and after COVID 19.
They have been often called heroes, but are they reflected in this image?
We would love to hear their voices and write together a new page of human history.

Leggi tutto »
supporto psicologico al lutto

Sostegno psicologico al lutto per non essere soli

Un nuovo servizio gratuito di Presenza Amica.
Una professionista con competenze specifiche nel sostegno alla elaborazione del lutto è a disposizione della cittadinanza, gratuitamente, per accompagnare nel processo di elaborazione della perdita. La morte al tempo del COVID 19 ha caratteristiche ben precise e del tutto nuove, tanto da portare il pensiero al tempo della guerra. Non ci si può congedare dai propri cari. Non li si può rivedere, non riavere i loro oggetti personali, non seppellire i loro corpi.

Leggi tutto »

Vuoi essere dei nostri?!

Compila il modulo, ti contatteremo per scoprire insieme a chi puoi essere di aiuto.